Stampa

vari registi europei - senza dialogo - 48’ - in collaborazione con Animatou
SI/SE

Coucoulors

di Oana Lacroix, Svizzera 2018 , 6’

Personaggi diverse famiglie di uccelli di colore diverso

Sinossi

In una grande foresta vivono, distinti dal loro colore, tante famiglie di uccelli in un luogo che corrisponde proprio al loro stesso colore. Un giorno però nella foresta arriva un uccellino di due colori diversi, e allora cosa succede?

Spunti didattici

Questo film traccia in modo molto “colorato” il tema dell’identità e dell’appartenenza.

Le nuage et la baleine (Tuchma I Kit)

di Alyona Tomilova Russia 2016, 4’

Personaggi: una nuvola e una balena

Sinossi

Una storia di amicizia tra una piccola nuvola e una grande balena.

Quando la balena è in difficoltà, perché si è arenata sopra a uno scoglio, la piccola nuvola non esita a soccorrerla.

Spunti didattici

tema del viaggio e dell’amicizia

In un primo tempo la balena fa divertire la piccola nuvola che viaggia solitaria e poi è la piccola nuvola che soccorre la grande balena.

Kuap

Di Nils Hedinger, Svizzera 2018, 7’40’

Personaggi: un girino

Sinossi

In uno stagno i girini si trasformano in rane e poi saltano sulla terra ferma. Solo Kuap non si trasforma in rana, rimane tutto solo, ma non si rattrista perché lo stagno è il suo habitat naturale. In attesa della prossima primavera il girino vivrà tante avventure in questo luogo misterioso.

www.kuap.ch

Spunti didattici

Percepire la propria crescita, il proprio sviluppo nel confronto con l’altro.

Manifestare empatia e cura per gli ambienti naturali, per gli organismi e gli elementi che li abitano.

Il piccolo uccello e il bruco (Le petit oiseau e la chenille)

di Lena von Döhren, Svizzera 2017, 5’

Sinossi

È estate. In cima ad un albero, un piccolo uccellino si occupa di curare le foglie verdi di un acero che si trovano davanti alla porta del suo nido.

Un bruco affamato appare e si lancia con molto appetito sulle due foglie, ma l’uccellino riesce a sottrargliele e inizia così un viaggio avventuroso.

Spunti didattici

Il piccolo gentiluomo tascabile (Le petit bonhomme de poche)

di Ana Chubinidze, Francia/Svizzera/Georgia 2017, 8’

Sinossi

Un piccolo omino vive sul marciapiede dentro una valigia arredata di tanti piccoli oggetti raccolti giorno dopo giorno nella strada. Un giorno un anziano cieco inciampa nella valigia provocando un vero terremoto.

Da questo incontro burrascoso nasce una profonda amicizia.

Spunti didattici

Riconoscere e sviluppare le diversità di genere, di aspetto fisico, linguistiche, ecc.

In questo piccolo corto si intrecciano due temi, quello dell’aiuto reciproco e quello di ridare valore ad ogni oggetto anche il più piccolo.

La strada è un luogo di passaggio di uomini, donne e animali che non lasciano traccia, se non dei piccoli oggetti che inavvertitamente lasciano cadere e che il piccolo omino raccoglie e riutilizza al momento opportuno. Anche un pezzo di cannuccia può diventare un megafono che indica la strada ad una persona non vedente.

L’omino abbellisce la casa con oggetti recuperati: un’occasione quindi per parlare dell’importanza dello scambio dell’usato

Il frutto delle nuvole (The Fruit of the Clouds)

Di  Kateřina Karhánková, Repubblica Ceca 2017, 10’

Sinossi

Nelle radure circondate da boschi oscuri, Furry e un gruppo di amici vivono dentro delle tane. Si nutrono solo di semi che diventano ricchi frutti quando toccano il suolo. Tuttavia questi frutti appaiono solo raramente. La paura che gli animali hanno del bosco non permette loro di lasciare la radura e partire alla ricerca di cibo altrove. Quindi si rassegnano ad aspettare che il cibo cada dal cielo. Ma Furry non vuole semplicemente aspettare. Il bosco lo incuriosisce. Vuole sapere cosa si nasconde lì dentro.

Spunti didattici

Assumersi e condividere compiti finalizzati alla protezione dell’ambiente.

La natura è un bene vitale quindi:

Koyaa e la sdraio selvaggia (Koyaa Wild Sunbed)

di Kolja Saksida, 2017 Slovenia, 2’50’

Sinossi

In un caldo giorno d’estate, tutto ciò che Koyaa vuole fare è rilassarsi sulla sua sdraio. Come sempre, il Signor Corvo è occupato a costruire un nido, questa volta in paglia. Koyaa si sdraia, proteggendosi la faccia dal sole. Improvvisamente, la sdraio si richiude di scatto, intrappolando Koyaa, per poi lanciarlo fuori come una palla di cannone verso la collina dove riesce a malapena ad aggrapparsi ad una pianta di vite! Koyaa lancia una corda dalla pianta, ma invece di afferrare la sdraio, si ritrova a cavalcarla in un rodeo selvaggio. Meglio che trovi un’altra idea.

Spunti didattici